Come prendersi cura dei capi delicati a mano e in lavatrice
01 Sep

Come prendersi cura dei capi delicati a mano e in lavatrice

Almeno una volta, a tutti, sarà capitato di rovinare un indumento in lana, seta o altri filati di pregio. Questi capi hanno bisogno di una particolare cura durante il lavaggio, sia che questo avvenga in lavatrice oppure a mano. I consigli che abbiamo per voi sono i seguenti:

-        La prima cosa da fare, come sempre, è leggere con attenzione l’etichetta, su cui sono presenti tutte le indicazioni e le precauzioni opportune. Se sull'etichetta il simbolo della bacinella presenta un numero (ossia la temperatura) ma anche una mano, significa che quel capo va lavato esclusivamente a mano. In altri casi, invece, studiando bene i simboli, si capirà si possono lavare i capi in lavatrice a basse temperature, o anche a freddo, ma quasi sicuramente senza centrifuga.

-        La temperatura per lavare i capi delicati non dovrebbe mai superare i 30/40 °C e bisogna sempre utilizzare un detersivo concepito per i delicati. Se si sceglie di lavare abiti o biancheria delicata in acqua fredda bisogna tenere presente che questa non è sufficiente per igienizzarli. Tuttavia, nelle lavatrici di ultima generazione è presente anche un programma di lavaggio a vapore che riesce a igienizzare i capi già a 30 °C.

-        Prima di mettere i vestiti in lavatrice è bene separarli, per evitare sgraditi incidenti cromatici e di risultato finale. Prima di tutto, bisogna separare i colorati dai bianchi, e poi bisogna cercare di raggruppare i tessuti con caratteristiche simili (colore, materiale, etc). I capi in lana vanno lavati da soli, mentre si possono anche lavare insieme cotone e sintetici.

Lavare a mano i propri capi delicati rimane comunque il modo migliore per mantenere le fibre perfettamente elastiche più a lungo nel tempo. Infatti, il lavaggio a mano in acqua fredda è comunque meno aggressivo e più gestibile rispetto a un normale lavaggio in lavatrice.

Un ottimo trucco casalingo per evitare che i capi di abbigliamento delicati si rovinino è il seguente. Immergere il capo in una bacinella abbastanza capiente riempita con semplicissima acqua tiepida aggiungervi un tappo di detersivo per i piatti. Dopo avere provveduto al lavaggio accurato del vestito, della maglia o del pantalone, sciacquarlo con abbondante acqua fredda. Prima però lasciarlo per almeno mezz'ora in immersione così da eliminare ogni traccia di sporco che si scioglierà man mano. Lasciarlo scolare per eliminare la maggior parte dell'acqua, quindi avvolgerlo in un asciugamano per strizzarlo e stenderlo in orizzontale sulle corde dello stendino. È una tecnica infallibile che vi permetterà di avere cura dei vostri abiti.

Tanto per il lavaggio a mano, quanto per quello in lavatrice, per rendere il proprio capo profumato, si possono aggiungere poche gocce di profumo per bucato (ad esempio, Deo Bubble, che profuma, neutralizza i cattivi odori e rende i tessuti più morbidi facilitando la stiratura).

Leave a Comment

* Type Code